Mancata diversificazione delle fonti… un errore da evitare

April 25 2020
Veröffentlicht in Blog
April 25 2020 Administrator

Mancata diversificazione delle fonti… un errore da evitare

La diversificazione delle fonti di Traffico

Andiamo a vedere in questo artikolo uno degli errori classici commesso da chi si lancia nei Geschäft online, qualunque esso sia: la mancata diversificazione delle fonti.

Prima di Arrivare Al Consiglio Vero E Proprio Contenuto Un Questo Articolo, Andiamo A Fare Qualche Esempio Che Va Va Avvalorare Le Considerazioni Finali Sulla mancata diversificazione delle fonti.

Kommen Sie comportarsi a Proposito della Diversificazione delle Fonti?
E 'un errore Grab rimanere con una sola, vera, fonte di Traffico.

Parleremo Benché Brevemente, di:

  • Altavista: il motore di ricerca migliore al mondo prima dell'esplosione di Google.
  • Google Plus: un soziales Netzwerk tra i più Importanti, oramai dismesso.
  • Facebook: Nicht Credo Servano Presentazioni.

Altavista

La morte di altavista

C'è stato un tempo, molti anni fa, quando internet era una roba per pochi e le connessioni erano lente ma costose, in cui Google non c'era.

Ebbene si, non esisteva, ed il "Google" dell'epoca Ära un motore di ricerca di nome Altavista.

Kommen Sie oggi Google, anche all'ora Altavista Ära di gran lunga il motore di ricerca più adoperato.

Se qualcuno avesse dichiarato una cosa del tipo:

"Tra pochi anni Altavista diventerà inutile e, superato dalla concorrenza chiuderà mestamente"

Questa persona sarebbe stata nella migliore delle ipotesi beleidigung.

Ed invece cosi è stato… avrebbe avuto ragione da vendere.

All'improvviso arriva Google che porta un concetto nuovo nei kriteri di ricerca: se un sito è autorevole viene citato (Link) in continuazione da altri siti.

Mettendo questo concetto al servizio delle ricerche, riesce effettivamente a tirar fuori dei risultati più utilizzabili rispetto ad Altavista e im pochissimo tempo è diventato il motore di ricerca numero uno.

Successivamente, grazie al magnate Microsoft, Bill Gates, il quale spostò l'attenzione anche sui contenuti, venne data anche a questi, da parte di Google, grande importanza.

Ma tutto questo quando già Altavista Ära già uno sbiadito ricordo.

Quindi, riassumendo, molte persone avevano identificato Altavista con il motore di Ricerca da studiare e cavalcare per arrivare ai clienti ma, all'improvviso, il progetto gli saltò in mano.

Quando arrivò Google dovettero in sostanza ripartire da zero ed adattarsi ad un nuovo modo di lavorare.

Google Plus

la morte di google plus

Nell'epoca dei soziales Netzwerk, quando tutto il mondo è diventato social, anche Google ha voluto dire la sua nel settore.

E 'quindi nato Google+, il social targato Google ed a cui tutti i fruitori degli altri servizi del colosso avevano accesso.

Va detto, nicht Ära nemmeno männlich kommen sozial, nicht aveva kritisch, offensichtlich ein Teil des Fehlers di sicurezza che emersero in seguito.

auch Ära quasi d'obbligo avere una pagina aziendale su Google plus.

Warum?

Questo credo sia ovvio… Kommen Sie pensate poteva indicizzarsi e posizionarsi una pagina Google… su Google?

Esatto, si posizionava che era un piacere.

Quindi molte aziende destinarono ein questo servizio tempo e risorse, vedendo che non era una cattiva idee farlo.

Un giorno però, come saprete, venne annunciato da li a poco la chiusura al pubblico del social un po perché usato meno di quello che si sperava, un po per probleme di sicurezza.

Rimase online soltanto una parte, relativa a dei servizi in der Wolke von Google, ma di fatto il 2019 G + è stato chiuso.

Ora, komm nel caso di Altavista, einfallslos quanto questa cosa abbia fatto piacere a chi ai tempi decise, in ottica aziendale, di poggiarsi su G +, sia kommen soziale sia kommen stampella per l'indicizzazione sul motore di ricerca.

In Buona Sostanza si sono ritrovati con un pugno di mosche in mano.

Facebook

E veniamo ai giorni nostri, nel senso che parliamo di un servizio, Facebook , ancora attivo ed in salute.

O Meglio ... scheinbar zum Gruß.

In effetti, dopo aver stravolto il mondo di internet ed durchschnittlich fatto da apripista ein decine di soziales Netzwerk diversi tutti più o meno a lui inspirati, sembra in una fase di calo.

Facciamo mente locale, pensiamo a cinque anni fa kommen Ära lo stato delle cose.

Nonostante già fosse nata l'attuale concorrenza, Facebook-Ära ist unkontrastato, non essere presente nelle pagine del social per un'azienda Ära kommen non esistere.

Invece oggi la situazione è molto più ingarbugliata, essendoci dei Konkurrenten molto forti.

Beispielsweise Instagram (cugino di Facebook) oramai ha numeri impressionanti, Youtube è il social di riferimento per una montagna di persone, ecc.

Sogar Ich giovani hanno completeamente abbandonato Facebook per puntare su altri social, quali ad esempio TikTok.

Anche le aziende hanno iniziato ad allontanarsi dopo che, via via, Facebook ha dato sempre meno visibilità organica alle pagine… Pagine tra l'altro pagate ein carissimo prezzo in anni di investimenti.

Insomma, quella che fino a qualche anno fa sembrava una posizione di dominio oggi sembra proprio non esserlo più.

E, mettiamo caso, se decidete di investire pesantemente sulla vostra presenza su Facebook?

Potete farlo, ovviamente nessuno ve lo impedisce, ma sapete già che prima o poi potreste pagare questa scelta.

Vielleicht ist es möglich, Facebook in einem sozialen Netzwerk zu dekadimentieren.

Quindi investirci migliaia di ore di lavoro e grandi somme di denaro ha senso?

Non esiste una risposta certa a questa domanda, ma G +, Altavista und tanti altri esempi suggeriscono quanto meno di valutare con molta attenzione.

Fazit: diversificazione delle fonti

diversificazione delle fonti

diversificazione delle fonti

Wie wir gesehen haben, affidarsi vervollständigt ein un servizio online può essere un grande problema se poi questo inizia a perdere i colpi.

La diversificazione delle fonti, in teoria vi mette al riparo da bruttissime sorprese.

Facciamo due esempi pratici.

  1. Azienda A.: SEO massivo, presenza PRO su Facebook, Instagram e Pinterest.
  2. Azienda B.: presenza PRO su Facebook.

SE un giorno Facebook dovesse chiudere, l'azienda A potrebbe andare in sofferenza ma sopravvivere, mentre per la B sarebbe morte certa.

Siehe so, sembra un esempio sciocco ma non avete Idee di quante realtà aziendali tendono ad accasciarsi su una ed una sola fonte di Traffico.

Che questa sia Facebook, il SEO, Banner su siti di settore o altro non importa.

L'unica cosa importante è che in un caso del genere, non avendo una strategia che contempla la gestione della perdita della fonte, l'azienda vive sul filo del rasoio.

Perché da un giorno all'altro potete andare indigesti a Google (esempio classico è che venite infettati da un virus che inizia a lanciare spam) o perdere il social.

Il consiglio quindi è: la diversificazione delle fonti è una priorà assoluta.


, , ,

Hinterlassen Sie einen Kommentar

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind markiert *